La notte

Avete presenti quelle notti in cui non riuscite a dormire perché mille pensieri vi ronzano in testa?
E’ inutile cercare di concentrarsi, cercando di mettere a tacere le mille vocine perché tanto avranno loro la meglio.

Sono proprio queste le notti che odio di più perché il mio cervello inizia a viaggiare e i pensieri diventano dubbi, poi angoscie e poi… entro in un giro senza fine dove ovviamente io non ho mai la meglio.

E’ proprio per questo motivo che sono rimasta estasiata dalla canzone di Arisa a Sanremo.
Direte voi, ma come? Una rocker come lei che ascolta Arisa??

Beh sì! Non sto molto a guardare il genere musicale. La canzone deve prendermi, entrarmi nel cuore e lasciare un segno indelebile.
E a volte può proprio accadere con i generi più assurdi 🙂

Cmq tornando ad Arisa, la canzone è in questione è La Notte

…Quando arriva la notte e resto solo con me, la testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché…

Che poi non è bello solo il testo, ma anche il video. Rende proprio l’idea del restare solo con te stesso a pensare.

E voi? Che ne pensate? 🙂

Annunci

Malika Ayane

Malika nasce a Milano il 31 gennaio 1984. Inizia la sua attività nel 1995, quando entra nel coro di voci bianche del Teatro alla Scala, nel quale resta fino al 2001 cantando spesso da solista.
Incuriosita dalla “musica oltre al teatro”, inizia a sperimentare generi, passando dal blues al jazz, dal gospel all’electro-clash.
Nel 2005, accompagnata da Remo Bianchi, canta per Lorenzo Magnaghi una cover minimale di Over the Rainbow che fa da jingle per la Yomo.
Nel 2006, grazie ad Arnò, con il quale collabora qualche tempo prima incontra Caterina Caselli, con cui realizza l’album d’esordio, intitolato semplicemente Malika Ayane, prodotto proprio da Arnò e pubblicato il 26 settembre 2008.

Malika Ayane_cover album

Il primo singolo estratto dall’album è Feeling Better, che diventa una grossa hit radiofonica e permette alla cantante di acquistare una certa notorietà nel paese.

Ecco il video della canzone…

…e la pubblicità della Vodafone

All’inizio del 2009 viene distribuito il disco Dentro ogni casa dell’artista Pacifico, contenente il brano Verrà l’estate, duetto tra l’artista milanese e Malika.
Nel mese di febbraio 2009 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Come foglie, scritto per lei dal frontman dei Negramaro Giuliano Sangiorgi, che ottiene un ottimo successo.

La cantante ha anche partecipato all’iniziativa promossa per i terremotati d’Abruzzo assieme a molti altri cantanti italiani. PEr maggiori informazioni vi rimando ad un mio vecchio post 🙂

Nel 2009 la cantante ha anche scritto una canzone, intitolata “Dopo di me”, fatta cantare poi da Valerio Scanu, concorrente del programma televisivo “Amici”.

Ecco il video della canzone… 🙂

Sincerità o Fatalità?

Tutti ormai abbiamo presente la canzoncina vincitrice di Sanremo Giovani dell’edizione 2009…
No… per carità! Non sto parlando di Marco Carta! Mi riferivo ad Arisa. LA donzella dall’occhialone nerd che canta Sincerità.

8cb52518acf94e5b8baa278cbcd399ca

“Sincerità… adesso è tutto così semplice…
Con te che sei l’unico complice… Ecc ecc.”

Certo al primo ascolto può sembrare orecchiabile; al secondo può anche sembrare carina… ma al terzo o quarto avresti voglia di ucciderla 😀

Allora vi chiederete perchè sto parlando di Lei…

Beh, vi rispondo subito:
Un gruppo italiano ha deciso di “animare” la canzoncina rendendola decisamente più simpatica e ancora più orecchiabile rispetto l’oginale.

Avete capito di chi sto parlando?
Nooooo!? O_o
Uhm… vi do un indizio:

“Voi!! Della mia generazione
che siete cresciuti coi cartoni… GIAPPONESIIIII!!”

ESATTO!! Proprio loro, i GemBoy.

gem_boytifbig
Per chi non li conoscesse, sono un gruppo sono un gruppo rock demenziale bolognese. Si divertono nel creare cover di canzoni famose o di cartoni animati facendole diventare delle vere e proprio parodie. Le più belle sono senza dubbio quelle relative ai cartoni animati 🙂
Una delle più famose (oltre alla sopracitata “Orgia Cartoon”), è Holly e Benji dove mettono in evidenza le assurdità del cartone 🙂

Vi linko il testo 🙂

Comunque, tornando a noi…
Stavo dicendo che i Gemboy si sono divertiti a far la parodia di Sincerità.
Ora pensate… con che parole fa rima sincerità?
Vitalità… Fisicità… Istericità… Iperattività… oppure Fatalità 😀

La canzoncina Sincerità è stata modificata con il titolo Fatalità e invece di parlare di una dolce storiella d’amore, illustrerà tutte le possibili cause di morte 😀
“Fatalità… Morire in fondo è così semplice….”

Il video

Ed il testo… 😀

Fatalità,
morire in fondo è così semplice:
basta schiantarsi contro un salice
e la tua vita finirà.

Fatalità,
un alimento intollerabile,
un’allergia inconsapevole,
e punti dritto all’aldilà.

Adesso stai bene, è vero,
ma in un attimo sei al cimitero.
Arrabbiarsi non c’è ragione:
non arrivi alla pensione
perché ti si ferma il cuore.
“Dottore, dottore, dottore!”
E’ un attimo distrarsi,
mortalmente ferirsi,
ed io prendo già le misure
e voi, siete proprio sicure
di aver chiuso il gas?
E’ un attimo il trapass…
magari andate a dormire…
che bel modo per morire!!

Fatalità,
morire in fondo è così semplice:
incontri un cane poco docile
che il tuo collo addenterà.

Fatalità,
un cemento imprevedibile
in una palazzina instabile
e tutto quanto crollerà.

Uscite con gli amici,
adesso siete felici,
sembra tutto normale…
poco dopo sei orizzontale!
Tranquillo, capita a tutti,
inutile fare progetti;
anche tu, mio caro bambino,
attento a quel furgoncino!

Fatalità,
schiacciato da dei mezzi agricoli,
restare sotto i loro cingoli
puntando dritto all’aldilà.

Fatalità,
scappare è davvero inutile:
ti basta esser consapevole
che la tua ora arriverà.
Non so come, ma arriverà.
Non so quando, ma arriverà.

Vi consiglio di ascoltare anche dei pezzi vecchi come appunto “Holly e Benji” o “Orgia Cartoon” senza dubbio li adorerete 😀

Buon’ascolto!